Due... di coppia... ovvero... Attenti a quei due...!!

Rappresentano la passione triestina per lo sport del remo (dalle distanze tradizionali, alle long distance, al coastal rowing), coppia appassionata di canottaggio, come coppia nella vita (...con tre figli al seguito): si tratta di Michele (Mike) Depetris e Claudia Giacomazzi, atleti tesserati per i VV.FF. Ravalico, assidui frequentatori di un po' tutte le manifestazioni remiere da quelle regionali alle nazionali, a qualche internazionale, ma praticanti attivi anche di nuoto e ciclismo. Nonostante la carta d'identità lo dichiari, non si sognano nemmeno di partecipare alle gare master, ma diligentemente scelgono quelle senior, nel caso di Michele, più è alto il livello...e meglio è: un "tipino" che non va a cercare il risultato facile!!

Lui, Mike, classe 1965, esperto informatico, nato agonisticamente alla Ginnastica Triestina, con Mario Ustolin, per il quale ha avuto sempre un rapporto affettivo contraccambiato dall'olimpionico di Londra, passato poi per un breve periodo al Saturnia, rientra nel canottaggio con buona assiduità attraverso le porte del Ravalico, una società che permette a lui ed alla consorte, orari più elastici da incastrarsi tra lavoro e famiglia ed una gestione fai da tè degli allenamenti.

Lei, Claudia, da Azzano Decimo (Pn), classe 1964, insegnante di lettere, non ha conosciuto il canottaggio fintantoché non si è iscritta all'Università di Trieste (prima solo canoa fluviale), dove grazie al Cus ha imparato a remare alla tenera età di 19 anni. Anche lei un breve passaggio al Saturnia, per poi assieme a Mike, diventato nel frattempo il suo consorte, approdare al club del porto Franco Vecchio.

Sono troppo naif, quando ti chiedono di portarli una barca da qualche parte, o non hanno un bando di regata, o ...qualcosa del genere... E' forte, perché poi spariscono...non si fanno sentire, ma te li ritrovi puntuali...circa 29 minuti prima della loro regata a montarsi la barca...

Lo scorso anno ai mondiali di Coastal Rowing a Sanremo (è riuscito ad entrare in finale nel singolo, con una prova in batteria superlativa), Mike è arrivato con il treno, portandosi dietro i remi...che alla fine del mondiale, qualche disgraziato glieli ha fregati... Ha passato il pomeriggio per la spiaggia a cercarli, perdendo il treno, e aspettando l'indomani per un passaggio in auto verso Trieste...

Che dire di questi due? Per darvi un'idea, mi permetto di farvi leggere l'ultima mail di Mike:

Ciao, tanto per raccontarci le ultime, questo fine settimana andiamo io e Claudia a Genova per la regata in Sciù Mà, poi devo trovare il modo di raggiungere Monopoli per il campionato di Coastal. In mezzo c'e' la regata a Trieste, ma saremo in vacanza Lignano, non so se riusciamo a partecipare, improvviseremo.
Ciao, Mike.

Che dire? Se non è pazza passione questa...

E intanto... Attenti a quei due!!