A San Giorgio... quanta bella gente...

Il parterre di San Giorgio di Nogaro, è stato domenica mattina un via vai di personaggi del mondo sportivo regionale e nazionale e di quello politico.

Per il Cusi, a cui spettava l'organizzazione dei Cnu erano presenti Eugenio Meschi e Romano Isler, entrambi consiglieri in seno al Centro Universitario Sportivo, il primo in particolare molto legato al mondo del canottaggio e della canoa, era infatti team leader a Belgrado a settembre ai Campionati mondiali universitari.

Ancora per il Cusi, Gualtiero Corelli delegato commissione tecnica canottaggio e Sandro Rognone delegato commissione tecnica canoa.

La Federcanottaggio nazionale era rappresentata dal vicepresidente Giovanni Miccoli, mentre era presente a San Giorgio il Presidente del Comitato regionale Friuli Venezia Giulia Dario Crozzoli e quello del Veneto Duilio Stigher.

Per il Coni regionale (come al solito viste le sue radici sportive) c'era il Presidente del Coni regionale Emilio Felluga.

Presidente della Commissione arbitrale era Benetti, mentre il giudice arbitro internazionale e supervisor Fisa Fabio Bolcic ha arbitrato buona parte della manifestazione.

Per il coex Gennaro Silvestri onnipresente.

Per la canoa il consigliere nazionale Adelfi Scaini ed il Presidente del Comitato regionale Friuli Venezia Giulia Sergio Soranzio.

C'erano i sindaci dei comuni di San Giorgio di Nogaro e di Torviscosa, e per ultimo, ma non perché meno importante, ma all'opposto, graditissimo ospite, l'assessore allo sport Elio de Anna.

La presenza di De Anna, in passato rugbista azzurro, aveva una valenza particolare.

Il mondo della canoa (Scaini) e del canottaggio (Crozzoli) regionale, unite le forze, hanno un mese fa avuto una riunione con l'assessore regionale con lo scopo di trovare delle strategie comuni per potenziare il campo dell'Ausa Corno.

Le enormi potenzialità del campo di gara della Bassa friulana, con autostrada e aereoporto vicinissimi, con Croazia, Austria, Slovenia, Veneto ed Emilia Romagna entro distanze più che accettabili, gli potrebbero consentire di fare il salto di qualità per poter diventare un campo di regata internazionale, e di questo anche l'Assessore de Anna domenica mattina ne ha preso atto.

Poche parole precise, sintetiche, ma decise, da sportivo che sa cosa si può fare, e un altro appuntamento a brevissima scadenza.

La parola d'ordine per ora è ampliare...potenziare, che significa che quell'Utopia di cui si parlava un anno fa, sta spogliandosi dei panni dismessi della cenerentola di turno per poter diventare un campo... da favola...

Elio De Anna

Elio De Anna (Cordenons, 30 settembre 1949) è un politico e ex rugbista a 15 italiano. Attualmente è consigliere regionale del Friuli-Venezia Giulia. Nel rugby è stato atleta di fama internazionale, affermandosi nella squadra del Rugby Rovigo con il fratello Dino, prima nel ruolo di ala e poi di terza linea, vincendo due volte il titolo italiano. Con il Rovigo ha giocato 236 partite in serie A segnando 90 mete. Conta 27 presenze con la Nazionale Italiana dal 1972 al 1980, con 8 mete. Ha fatto parte della selezione Resto del Mondo che affrontò la Francia a Parigi nel 1977.

Laureato in medicina e chirurgia, sposato, esponente di Forza Italia, è stato presidente del Consiglio comunale di Cordenons, è stato presidente della Provincia di Pordenone dal 1999 al 2008, dimettendosi un anno prima della scadenza naturale del mandato per potersi candidare alle Elezioni regionali in Friuli-Venezia Giulia del 2008 e lasciando la reggenza dell'ente al vicepresidente Alessandro Ciriani. È stato eletto Presidente della Provincia nel turno elettorale del 2004 (elezioni del 12 e 13 giugno), raccogliendo il 50,4% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrodestra.

È stato eletto al Consiglio Regionale del Friuli-Venezia Giulia nel 2008 per il Popolo della Libertà con 4024 preferenze.

Palmares:
Campionati italiani: 2
Rugby Rovigo : 1975/76, 1978/79
Medaglia d'Argento ai Giochi del Mediterraneo di Spalato 1979

Squadre:
Ferrara (serie C)
Udine (serie B)
Rovigo (serie A)