Regionali... avanti tutta!!!

La stagione del canottaggio è entrata nel vivo ed anche quello appena passato è stato un week end che ha visto i canottieri regionali impegnati su più fronti.

A Portorose (Slovenia), gara interregionale alla quale hanno partecipato per i colori regionali Timavo Monfalcone, Nettuno, Cmm "N. Sauro", Canottieri Trieste e Pullino Muggia, mentre una formazione regionale mista era in gara a Pisa alla I edizione del Memorial Baccelli per ricordare un giovane canottiere (2 volte mondiale under 23 Pl), prematuramente scomparso lo scorso anno.

Organizzata dal Vk Piran, si è gareggiato a Portorose la XVII edizione della regata interregionale di canottaggio, con condizioni meteo molto buone.

Protagonisti gli armi regionali che molto spesso hanno dettato legge nei confronti dei pari grado sloveni, tanto che parlano chiaro le classifiche che vedono la Nettuno in testa in quella junior e senior (con 9 vittorie complessive), mentre la Timavo guida quella generale (153 punti) su Bled (150) ed i padroni di casa del Piran (146); nella stessa graduatoria, 5° la Nettuno (123), 8° la Canottieri Trieste (76) e 11° il Circolo Marina Mercantile (53). Dominio dei bianco verdi dell'accoppiata di tecnici Bosdachin-Ciriello, nella categoria juniores con le vittorie del singolo maschile (Deluca), di quello femminile (Valmassoi), del doppio (Costa-Deluca) e due senza (Duchic-Donat primi anche nel doppio ragazzi) maschile e del doppio femminile (Valmassoi-Succhielli), ed in quella senior con i primi posti della Colonnelli nel singolo e di Miccoli in singolo ed in doppio con Sverko.

Per la Timavo di Cristin, conferme giungono dai due singolisti junior Bortolotti e Locci, dal senior Romano e l'under 16 Bellè, oltre al doppio master di Zuppet e Brugnera. Gradino più alto del podio anche per la Millo del Cmm "N. Sauro" nel singolo under 14.

In gara domenica mattina sul tratto cittadino dell'Arno pisano che va da Ponte di Mezzo al Ponte della Fortezza, un equipaggio di rappresentativa regionale che gareggiava nella I edizione del Memorial Mauro Baccelli in 4 di coppia. Pietro Milos (Canottieri Trieste), Aaron Tremul (Polisportiva San Marco), Alessandro Stadari (Saturnia) e Jacopo Kaucic (DLF Trieste) hanno disputato gli ottavi di finale (erano 14 e molto qualificati gli armi in gara), giungendo immediatamente a ridosso dei forti toscani di Pontedera. "Siamo partiti forte" racconta a caldo Stadari, "consci delle nostre possibilità e del valore degli avversari. Condizioni del fiume buone, con una discreta corrente contraria; 500 metri secchi nei quali abbiamo cercato di rispondere più volte agli attacchi dei toscani, che ci hanno preceduto di pochissimo sul traguardo."

Sul campo campano del Lago Patria, alle porte di Napoli intanto, si è trovata per la prima volta in questi giorni, la formazione sperimentale di un otto under 23, a capovoga del quale è salito il triestino Federico Ustolin (Saturnia), lo scorso anno vicecampione del mondo in 4 di coppia pesi leggeri. La formazione, curata tecnicamente da Aldo Calì (Napoli) e Mimmo Perna (Posillipo), è stata testata domenica mattina in una gara a carattere regionale, opposta in particolare ad un'altra ammiraglia di valore, ed ha convinto i due tecnici partenopei, che assieme alle rispettive società di appartenenza, hanno deciso di partecipare con la stessa formazione al II Meeting Nazionale in programma a Piediluco tra 15 giorni.