Ritiri e variazioni

Buongiorno,

viste le incomprensioni nate sull'interpretazione del nuovo regolamento relativo a iscrizioni, variazioni e ritiri, forniamo questo breve chiarimento regolamentare, fornitoci da un giudice arbitro internazionale.

Il bando di regata recita: "Le iscrizioni dovranno essere successivamente inserite sul sito della F.I.C. entro e non oltre le ore 24 del giorno 23 marzo 2009. Verranno penalizzati di 25€ per vogatore-gara quei soggetti che effettuino ritiri di equipaggi ed atleti dopo la chiusura delle iscrizioni salvo presentazione di certificazione medica in caso di malattia od infortunio e con l'avvertenza di quanto precisato ai punti 1,2 e 3 dell'Art. 20/d del Cdr."

Pertanto oltre la data di chiusura iscrizioni non è consentito effettuare più alcun ritiro di equipaggio, salvo presentazione di certificato medico. Questo significa che se una Società ha iscritto un atleta in due regate, un ritiro di tale atleta dopo il termine di chiusura delle iscrizioni è possibile senza incorrere in sanzioni, solo se il suddetto atleta viene ritirato da tutte le regate a cui era iscritto (con presentazione di certificato medico di malattia). Il ritiro del suddetto atleta da solo una delle due regate a cui era iscritto, comporta invece una sanzione di 25 Euro.

Per quanto concerne le variazioni, invece, esse sono ammesse in sede di consiglio di regata fino al 50% dell'equipaggio (come sempre). Tuttavia, se una società effettua una variazione (anche per malattia) che comporti il ritiro di un equipaggio per effettuare la sostituzione, tale ritiro è sanzionabile, a meno che non sia presentato certificato medico che dimostri la malattia dell'atleta sostituito. Chiariamo con un esempio: se sul 4x ho un atleta malato e per rimpiazzarlo devo ritirare un 1x, devo presentare il certificato medico dell'atleta del 4x o potrņ essere sanzionato di 25 Euro per il ritiro del 1x.

Poichè tale regolamento sarà d'ora in poi applicato a tutte le regate ufficiali della FIC, speriamo di avervi fatto cosa gradita nell'inviarvi questa breve nota. Seguiranno note specifiche alle Società sanzionate, nelle quali, caso per caso verrà descritto il motivo della sanzione.

Cordiali saluti!

Il segretario Comitato Regionale FIC Friuli Venezia Giulia
Massimiliano D'Ambrosi