Trieste sede di due commissioni Fisa

Sono le 14.30 di una giornata qualunque che incontriamo il dott. Fabio Bolcic in viale Romolo Gessi a Trieste, in uno dei più tradizionali caffè triestini, poco distante dal suo posto di lavoro, per illustrarci in merito all'evento clou della prossima settimana: la presenza a Trieste di due Commissioni Fisa che apriranno i propri lavori venerdì pomeriggio all'Hotel Jolly.

Bolcic, uno dei più quotati giudici arbitri internazionali, facente parte della Umpiring Commission della Fisa, è Supervisors dei gruppi arbitrali delle maggiori manifestazioni internazionali: dai mondiali alle Olimpiadi.

La Federazione Internazionale organizzava, racconta Bolcic, per tradizione, il cosiddetto FISA Joint Commission Meeting (a Palermo nel 2008), nel mese di marzo.

In tale occasione, si riunivano tutte le Commissioni e la Umpiring Commission (la Commissione arbitrale), si trovava un giorno prima per designare le giurie.

La Fisa ha deciso dalla scorsa stagione di cambiare il format, e di organizzare il J.C.M. a novembre in occasione del Forum degli allenatori, quello che nel 2008 è stato a Parigi, organizzato dalla Federazione francese.

Quest'anno, il 2009, la sede sarà Filadelfia (Usa) a novembre.

Ma veniamo alla Umpiring Commission della quale faccio parte.

Questa Commissione ha la necessità di essere convocata nel primo week end di marzo per designare le giurie di tutte le manifestazioni più importanti della stagione. Questo infatti sarà uno dei temi principali del gruppo di lavoro che si riunirà a Trieste nel prossimo fine settimana.

In tale occasione, cosa avvenuta anche in passato, si cerca di riunire anche la Events Commission, che forse è la più importante, quella per intenderci della quale fa parte la bulgara Svetla Otzetova che ha la responsabilità dei campi di gara, e della verifica di tutti gli aspetti organizzativi delle maggiori manifestazioni internazionali, e dello sviluppo di nuovi campi di regata internazionali.

Siccome gli argomenti sono comuni tra la Umpiring Commission e la Events Commission, spesso ci si è trovati assieme.

8 sono i componenti della Commissione arbitrale, che vede a capo il belga Patrick Rombaut, e 5 quelli della Commissione Eventi, presieduto da Mike Tanner di Hong Kong.

Da venerdì a domenica i due gruppi si riuniranno separatamente al Jolly Hotel di Trieste, mentre poi, per certi aspetti comuni, le due Commissioni lavoreranno congiunte.

Per quanto riguarda nello specifico, la Umpiring Commission designerà le giurie per tutti gli eventi internazionali della stagione 2009, attuerà una prima rivisitazione delle nuove norme, modifiche e regolamenti approvati a Cape Town un paio di settimane fa in occasione del Congresso Straordinario della Fisa, ed assieme alla Events Commission, si rivedrà l'andamento delle manifestazioni della stagione 2008, soprattutto nel caso di campi di gara (quello di Poznan in Polonia, ad esempio), che si ripropongono quest'anno.

Lo scopo è rivedere certi aspetti passibili di miglioramento, per poter nella corrente annata apportare adeguate modifiche.

Compito delle Commissioni sarà anche quello di gettare le basi per un'attenta analisi in merito alle manifestazioni del 2010 e del 2011, ovvero lo stato della preparazione delle organizzazioni dei grossi eventi dei prossimi due anni.

La Umpiring Commission dovrà inoltre rivedere alcuni aspetti del Seminario riservato ai giudici arbitri internazionali alla luce delle ultime modifiche, nonché il format degli esami per la categoria.

I lavori inizieranno venerdì pomeriggio ed andranno avanti fino a sera, per riprendere sabato e durare tutta la giornata.

Da parte della Fisa, un saluto ufficiale arriva dal suo Presidente, Dennis Oswald, con un augurio di buon lavoro alle due Commissioni ed un saluto a tutto il canottaggio triestino.