Torino

Si avvia verso la conclusione la stagione del canottaggio sulle lunghe distanze, con la penultima prova, quella di Torino di domenica, che ha visto in campo femminile protagonista l'armo del 4 di coppia del Circolo Canottieri Saturnia, medaglia d'argento alla prima uscita stagionale della formazione.

Un sabato da dimenticare per i numerosi club presenti sul fiume più lungo d'Italia che non sono potuti scendere in acqua per la prima delle due prove previste nel capoluogo piemontese causa la corrente di piena che ha costretto gli organizzatori della Canottieri Esperia ad annullare l'"Inverno sul Po", long distance in barche corte (singolo, doppio e 2 senza).

Miglioravano invece nelle 24 ore successive le condizioni del Po, ed in orario alle 10 di domenica mattina veniva dato il primo via alla IV prova del Campionato Italiano di Fondo in barca lunga (4 di coppia ed otto). Unico equipaggio regionale presente, il 4 di coppia femminile senior del Saturnia, presentatosi a Torino come equipaggio in grado di competere con i migliori. Una formazione nuova per il club preparato da Spartaco Barbo con Nicol Grbec (riserva ai mondiali junior 2008 ed ospite del College remiero di Firenze), Veronica Pizzamus (finalista ai mondiali under 23 in 4 di coppia ed agli Europei in otto), Ester Gaggi Slokar (campionessa italiana ragazze) e la slovena Majda Jerman. Un percorso insidioso per l'equipaggio triestino alla prima uscita in barca lunga, che oltre che con le avversarie di rango, doveva vedersela con la corrente del fiume e gli impegnativi passaggi sotto i ponti torinesi nel tratto che dal Sangone, punto di partenza, ai Murazzi, l'arrivo, mettevano a dura prova le capacità del quadruplo triestino. La faceva da padrone l'armo della Canottieri Varese (15'57") che si aggiudicava la prova, mentre per gli altri due posti del podio se la giocavano in cinque equipaggi che alla fine dei 6000 metri (e con partenza ad handicap), giungevano in uno spazio di soli 11" . Dietro alle varesotte si piazzava l'equipaggio del Saturnia (17'39") ed a seguire, in soli otto  secondi: le francesi del Rhone Alps (17'43"), e la Canottieri Gavirate (17'47"). Al telefono, l'allenatore del Saturnia commentava: "Siamo arrivati secondi. Non avendo mai provato la barca sono moderatamente soddisfatto in previsione della stagione in arrivo."

La stagione del Gran Fondo si concluderà domenica 1° marzo a Sabaudia con l'ultima prova del Campionato, quella che assegnerà il titolo tricolore 2009.