Faccia da libro (Facebook) sarai tu...!!!

Prima fu Messenger e Msn, che attirarono l'attenzione di giovani (anche giovanissimi) e meno giovani, delle chat attraverso le quali potevi comunicare ed anche vedere tramite webcam il tuo interlocutore, dividendosi quasi al 50% il mercato di chi voleva socializzare.

Dal 2004 (il 14 febbraio per la precisone), ad oggi, è invece cresciuta in maniera esponenziale la popolarità di Facebook (www.facebook.com), strumento online per mantenere i contatti con tutto il mondo.  Dal 2007 figura addirittura nella Top 10 dei siti più visitati al mondo, mentre in Italia il boom arriva a metà del 2008. In questo momento Facebook rappresenta il social network per eccellenza, dal quale anche i canottieri di tutto il mondo (è necessario che abbiano compiuto almeno il 13esimo anno di età) non si esimono dalla frequentazione.

Dopo una brevissima fase di registrazione, è possibile accedere al sito ed andare alla ricerca di amici (di vecchia data e nuovi), o semplici appassionati dei medesimi interessi sportivi e non.

È facile una volta iscritti accedere ad uno dei gruppi, che solo tra quelli italiani (dedicati al canottaggio) ce ne sono parecchi dai titoli più disparati:

  • Quelli che fanno...o hanno fatto canottaggio
  • Atleti e atlete del canottaggio italiano a rapporto!!!
  • Quelli della Darsena del Cus Ferrara canottaggio
  • Cus Milano canottaggio
  • Quelli che amano il canottaggio
  • Il canottaggio italiano
  • Tutti pazzi per il canottaggio
  • Canottaggio Gallipoli
  • Salviamo il canottaggio a Candia
  • Quelli che il canottaggio è sopra a tutto...ma prima viene la gnocca
  • Quelli ke odiano il canottaggio
  • Tutti quelli che hanno fatto canottaggio in Sardegna
  • Circolo Ilva Bagnoli...non solo canottaggio
  • I canottieri su Facebook vediamo quanti siamo!!!
  • Grande Mauro Baccelli
  • Il dottor La Mura
  • Rowing Jewels
  • U.S. Bellagina 1908
  • Quelli che sono caduti almeno una volta nel Po
  • Mettiamo a dieta Giampiero Galeazzi
  • Comitato anti-fartlek
  • Anche io mi imboscavo durante allenamento X il parco zanzi
  • Scarronzoni
  • Canottieri del sedile fisso
  • Can-ottieri
  • Rowing-nati
  • Circolo Canottieri Giovanni Sannio
  • Gli amici dell'otto con
  • Canottieri Fiamme Gialle (Sabaudia)
  • Rowing club "Società Triestina Canottieri Adria 1877"
  • Noi canottieri rossoneri
  • 8+ GF
  • Associazione Canottieri Giudecca
  • Quelli del rowing
  • C.R.V. Italia
  • Mani da zappatore

Dal nord al sud passando per il centro non dimenticando le isole, è un proliferare di contatti che diverte e appassiona, anche se non di solo chat si parla in Facebook. Attorno a questo social network orbita un universo fatto di giochi, applicazioni, test, quiz e chi più ne ha più ne metta: possibilità di lanciare petizioni, giocare (anche direttamente dall'Iphone) e fare incontri anche interessanti. Nonostante gli allarmi sui VIP (falsi) che circolano su Facebook, ci sono tanti personaggi della TV e dello sport che lo usano (alcuni celandosi dietro i più strani nickname) per comunicare in modo diretto con i propri fan. È il caso di Sanja Popovic ad esempio giocatrice croata della Famila Chieri in serie A1 di volley regina di clic su Facebook e protagonista di recente di un calendario sexy.

Di canottaggio si parla un po' in tutte le lingue (anche se impera l'inglese) si condividono foto esperienze e semplici messaggi.

Nomi noti, altri celati da "nick" di fantasia frequentatori assidui del sito, con i quali socializzi più volentieri se riconoscibili dalla (o dalle) foto che inserisci anche di volta in volta.

Se hai un account Facebook puoi informare gli altri su cosa stai facendo, ti consente di rintracciare vecchi amici e compagni di scuola, creare un album fotografico per amici, conoscenti e fan, insomma uno strumento su scala mondiale che contribuisce soprattutto ad allargare le conoscenze, a condividere esperienze, a rimanere aggiornati con il vicino di casa come con il canottiere che rema in Australia o in Argentina...

Dalla Wikipedia, l'enciclopedia libera, la storia di Facebook:

Facebook, Inc.
Nazione: Stati Uniti
Fondazione: 4 febbraio 2004 a Cambridge Massachusetts
Sede principale: California, USA
Persone chiave: Mark Zuckerberg, Fondatore e amministratore delegato e Dustin Moskovitz,
Co-fondatore
Settore: rete sociale
Sito web: www.facebook.com

La storia

Facebook è stato fondato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, all'epoca diciannovenne e studente presso l'università di Harvard.

Fu poi esteso al MIT, all'Università di Boston, al College di Boston, e a tutte le scuole Ivy League nel giro di due mesi.

Molte singole università furono aggiunte in rapida successione nell'anno successivo. Col tempo, persone con un indirizzo di posta elettronica con dominio universitario (per esempio .edu, .ac.uk, etc.) da istituzioni di tutto il mondo acquisirono i requisiti per parteciparvi. Quindi il 27 febbraio 2006 Facebook si estese alle scuole superiori e grandi aziende.

Dall'11 settembre 2006, chiunque abbia più di 13 anni può parteciparvi. Gli utenti possono fare parte di una o più reti partecipanti, come la scuola superiore, il luogo di lavoro o la regione geografica.

Quindi se lo scopo principale iniziale di Facebook era di far mantenere i contatti tra studenti di università e licei di tutto il mondo, adesso è diventata una rete sociale che abbraccia trasversalmente tutti gli utenti di internet.

Dal settembre 2006 al settembre 2007 la posizione nella graduatoria del traffico dei siti è passata secondo Alexa dalla sessantesima alla settima posizione. Dal luglio 2007 figura nella Top 10 dei siti più visitati al mondo ed è il sito numero uno per foto negli Stati Uniti con oltre 60 milioni di foto caricate settimanalmente. In Italia, nel 2008, c'è stato un vero e proprio boom: nel mese di agosto si sono registrate oltre un milione e trecentomila visite, con un incremento annuo del 961%[1]; il terzo trimestre ha poi visto l'Italia in testa alla lista dei paesi con il maggiore incremento del numero di utenti (+135%) [Internet, in Italia boom di Facebook. In un anno cresce del 961% - L'Unità].

Il nome del sito si riferisce agli annuari con le foto di ogni singolo membro (face books) che alcuni college e scuole preparatorie statunitensi pubblicano all'inizio dell'anno accademico e distribuiscono ai nuovi studenti e al personale della facoltà come una via per conoscere le persone del campus.

Il sito conta attualmente oltre 160 milioni di utenti in tutto il mondo ed è valutato più di 16 miliardi di dollari.

Operazioni

Il sito è gratuito per gli utenti e trae guadagno dalla pubblicità inclusi i banner. Nell'aprile 2006, rumors dissero che le entrate fossero di 1,5 milioni di dollari statunitensi a settimana. Gli utenti creano profili che spesso contengono foto e liste di interessi personali, scambiano messaggi privati o pubblici e fanno parte di gruppi di amici. La visione dei dati dettagliati del profilo è ristretta ad utenti della stessa rete o di amici confermati. Secondo TechCrunch, "circa l'85% degli studenti dei college ha un profilo sul sito". Di quelli che sono iscritti il 60% accede al sito quotidianamente. Circa l'85% almeno una volta la settimana, e il 93% almeno una volta al mese." Secondo Chris Hughes, il portavoce per Facebook, "Le persone passano circa 19 minuti al giorno su Facebook."[Michael Arrington "85% of College Students use FaceBook" TechCrunch, (2005)] In uno studio condotto da Student Monitor, un'azienda a responsabilità limitata basata nel New Jersey specializzata in ricerca riguardante il mercato studentesco, Facebook è stato nominato come la seconda cosa più "in" tra gli studenti universitari, allo stesso posto della birra e del sesso e dopo l'iPod.

Origine ed espansione

Mark Zuckerberg ha fondato "Facebook" nel febbraio 2004, mentre frequentava l'Università Harvard, con l'aiuto di Andrew McCollum e Eduardo Saverin. Per la fine del mese, più della metà della popolazione universitaria di Harvard era registrata al servizio. A quel tempo, Zuckerberg fu coadiuvato da Dustin Moskovitz e Chris Hughes per la promozione del sito e Facebook si espanse all'Università di Stanford, alla Columbia University e all'Università Yale. Questa espansione continuò nell'aprile del 2004 quando si estese al resto della Ivy League e ad un certo numero di altre scuole. Alla fine dell'anno accademico, Zuckerberg e Moskovitz si trasferirono a Palo Alto in California con McCollum, che aveva seguito un stage estivo all'Electronic Arts. Affittarono una casa vicino all'Università di Stanford dove furono raggiunti da Adam D'Angelo e Sean Parker.

Particolarità e controversie

Una particolarità del sito da menzionare è che se qualcuno invita una persona ad iscriversi, quando quest'ultima si iscriverà verrà avvertita dal sistema che un utente già registrato l'aveva cercata e invitata e inoltre il sistema fa una stima degli amici che entrambe le persone potrebbero conoscere.

Facebook è andata in contro ad alcune polemiche in questi anni. Il network è stato bannato da molti posti di lavoro per aumentare la produttività. Diversi problemi sono sorti riguardo l'uso di Facebook come un mezzo di controllo e come una miniera di dati . Due studenti del MIT riuscirono a scaricare più di 70.000 profili di Facebook utilizzando uno shell script automatico. Nel Maggio 2008 un progrmma della Bbc "Click" mostrò che era possibile sottrarre i dati personali di un utente e dei suoi amici con delle applicazioni maligne.

Inoltre sul sito stesso di Facebook è scritto che oltre alle informazioni immesse dall'utente (nome, indirizzo email, numero di telefono, ecc.) l'indirizzo Ip e le informazioni relative al browser vengono registrate ad ogni accesso. Il nome, i nomi delle reti di cui si parte e l'indirizzo e-mail saranno utilizzati per comunicazioni di servizi offerti da Facebook e possono essere messe a disposizione di motori di ricerca di terzi. Inoltre secondo la normativa Facebook si arroga il diritto di trasmettere a terzi le informazioni presenti nel profilo di un utente.

Altri problemi sono dati dalla difficoltà di cancellazione dei propri account. Inizialmente Facebook consentiva solo di disattivare l'account in modo che non fosse più visibile. Ciò comportava che le informazioni inserite sul sito e nel profilo non fossero cancellate. Dal 29 Febbrario 2008 è possibile far cancellare permanentemente i propri dati facendone richiesta.

Film

Sony ha da poco annunciato che produrrà un film interamente dedicato a Facebook, raccontando di come è passato da semplice punto d'incontro online per studenti universitari a social network più visitato del mondo. Verrà diretto da Aaron Sorkin.[Corriere della Sera, "Facebook diventa un film"]