Cena e premiazioni Canottieri Nettuno Trieste

In un ristorante del Carso Triestino, cornice insolita per una società remiera, ma in ogni caso molto accogliente, si è svolta nella serata del 6 dicembre la Cena di Fine Anno della SNC Nettuno di Trieste.

Alla presenza di un centinaio di Soci, Atleti e simpatizzanti, il Presidente Fabio Massari ha voluto ripercorrere i successi della Società che, nel corso del 2008, ha conquistato, oltre a numerosissime medaglie in campo nazionale e regionale, 5 Titoli Italiani di cui 4 nella categoria Juniores ed 1 nella categoria Under 23 senza dimenticare la partecipazione in Azzurro di tre suoi atleti ai Campionati Mondiali Juniores di Linz-Ottensheim, con la conquista di una medaglia d'argento da parte di Bernardo Miccoli nel 4 di coppia e di un piazzamento in semifinale da parte di Massimiliano Minca e Davide Sverko nel due di coppia.

È seguita la premiazione di tutti gli atleti della Società durante la quale, oltre ai summenzionati Azzurri, sono stati premiati tra gli altri i Campioni Italiani Tommaso Esopi, Davide Deluca, Roberto Covri, Rocco Bon, Luca Crevatin, Massimiliano Kjuder e Giovanni Zacchigna oltre alle due volte Vicecampionesse Italiane Cecilia Succhielli ed Arianna Valmassoi.

Non potevano mancare i riconoscimenti agli artefici di tali successi sportivi, gli allenatori Gianfranco Bosdachin e Mario Ciriello ricordando, tra l'altro, che a Bosdachin, nel corso della prossima Assemblea Nazionale della Federazione Italiana Canottaggio, verrà consegnato l'ambito Premio di Allenatore dell'Anno che, ogni anno, viene assegnato al Tecnico che ha raggiunto i più significativi risultati.

Particolarmente simpatica è stata la sorpresa che gli atleti stessi hanno voluto riservare al Presidente, agli Allenatori ed al Direttore Sportivo con la consegna di simpatici omaggi.

A contorno sono stati oggetti di riconoscimenti anche i soci con 35 anni di appartenenza alla Società ed un Targa d'Argento è stata consegnata proprio al Presidente Massari per i suoi 50 anni di appartenenza alla Nettuno.

Le foto sono visionabili sul sito www.nocefoto.org