XIX edizione della Voelkermarkter Internationale Ruderregata

Voelkermarkt (Austria), 17 agosto 2008

In un periodo agonistico riservato a mondiali ed olimpiadi, con un calendario internazionale povero di manifestazioni remiere, una manifestazione interessante è rappresentata dalla XIX edizione della Voelkermarkter Internationale Ruderregata, organizzata domenica mattina sullo Stausee, lago artificiale al confine tra Stiria e Carinzia. 500 vogatori provenienti da tutte le società austriache, slovene ed alcune della nostra regione, hanno preso parte alla gara sprint sui 500 metri, aperta a tutte le categorie del canottaggio: dagli allievi ai master, che festeggiava il 40° anniversario della sezione canottaggio del Volkermarkter Sport und Turnverein 1868.

Molto buono il livello agonistico con parecchi atleti, in gran parte austriaci reduci dalla stagione internazionale, ad iniziare dal doppio femminile vice campione del mondo Farthofer e Lobnig. Ma anche in forze gli sloveni ad iniziare dal doppio "leggero" di Pisler e Cvet già selezionati per gli Eurpei di settembre ad Atene.

Campo di gara ideale, su uno dei laghi usati in passato dalla nazionale austriaca per gli allenamenti collegiali, con un sistema albano delle corsie impreziosito dai barchini di partenza.

Canoa San Giorgio, Adria, Ginnastica Triestina e Pullino Muggia i club regionali presenti a Voelkermarkt.

Presente al gran completo, meglio di tutti hanno fatto i muggesani della Pullino che con 3 ori, 5 argenti e 11 bronzi hanno confermato in particolare la bontà del vivaio. I migliori risultati venivano dal gruppo ragazzi, che conquistava la medaglia d'oro nel doppio (Baldini/Palumbo) e nel singolo (Baldini), quelle d'argento nel singolo femminile (Piccirillo/Caretto), nel 2 senza maschile (Baldini/Visintin), ed i bronzi nel doppio ragazze (Piccirillo/Caretto), nel singolo ragazzi (Palumbo e Visintin) e nel singolo juniores (Piccirillo). Completavano il medagliere per la Pullino il primo posto del doppio allievi B (Apostoli/Nicolini), le medaglie d'argento del singolo under 14 (Zullich), il doppio under 14 misto con l'Adria (Benco/Pertosi), ed il bronzo per i doppi under 14 femminili (Colomban/Jantaracort e Zullich/Finocchiaro), e maschili (Piller/Lamesa), il singolo under 23 (Costagliola), e quello senior (Finocchiaro), il doppio (Santin/Fragiacomo) ed il singolo (Fragiacomo) master.

Per l'Adria di Lucchese, l'oro veniva conquistato dal 4 di coppia master (Dell'Aquila, Predonzani, Mocnik, Maccari), opposti alle altre formazioni in 4 senza. Per gli atleti della Sacchetta, il medagliere era rimpinguato dal bronzo di Benco nel singolo under 14, da Holjak e Pagliaro nel doppio e dal singolista Romano.

In forze i friulani della Canoa San Giorgio di Nogaro, con il paese della Bassa friulana gemellato proprio con la cittadina di Voelkermarkt. Interessante l'esperimento degli arancione di via Famula che accanto al gruppo canottaggio impegnavano ai remi sul lago austriaco anche i giovan canoisti che il mese scorso concludevano in maniera egregia la stagione nazionale della pagaia. Medaglia d'oro per il 4 di coppia (senza timoniere) under 14 (Toneatto, Bernardi, Neli, Delben), opposti agli altri equipaggi con il timoniere. Medaglia d'argento per lo skiffista Marcotti tra i pesi leggeri.

Per i colori della Ginnastica Triestina infine, il solo Fabio Fratino nella categoria master, che nella sua finale vinceva agevolmente la propria prova.

Testo e foto di Maurizio Ustolin

Sono disponibili per il download (in formato pdf):